Asti: in cantiere il sistema urbano di valorizzazione del patrimonio culturale

28 gennaio 2010 | Presso il ridotto del Teatro Alfieri, ad Asti, operatori culturali e turistici della città si sono confrontati su un tema importante quanto complesso: sviluppare politiche di sistema per valorizzare anche in chiave turistica il patrimonio culturale astigiano.
Alla presenza dell’Assessore alla cultura della città di Asti, Gianfranco Imerito, l’amministrazione comunale ha sondato l’interesse degli operatori ad intraprendere un percorso di condivisione delle strategie e delle attività per animare e valorizzare musei, monumenti, iniziative di carattere culturale.
L’incontro indetto dal comune di Asti ha avuto per argomento la partecipazione ad un bando regionale volto a favorire la creazione dei sistemi urbani di valorizzazione del patrimonio culturale.
L’incontro ha visto la partecipazione di rappresentanti della Provincia di Asti, della Diocesi, dell’Ente Parchi, della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, dell’ATL, del consorzio di operatori turistici “Terre d’Asti”, della Camera di Commercio, delle cooperative (cui è affidata la gestione di alcuni musei astigiani) “La Pervinca” e “Terre di Cultura”, oltre al Comune e ad Hastarte.
La sfida ora è quella di procedere attivamente alla costituzione del sistema urbano attraverso il consenso e la partecipazione concreta di tutti i soggetti chiamati in causa: pura ideologia?
No, noi ci crediamo davvero e siamo convinti che si possa fare. E faremo di tutto per contribuire a quella messa in rete di cui si parla da anni sul nostro territorio e che oggi, a nostro avviso, ha tutte le carte in regola per poter prendere vita.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Asti è cultura. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Asti: in cantiere il sistema urbano di valorizzazione del patrimonio culturale

  1. CHIARA ha detto:

    complimenti per l’articolo, ma vorremmo ricordare che all’incontri erano presenti due coopertauve sociali che si occupano della gestione dei musei civici astigiani, cioè TERRE DI CULTURA E LA PERVINCA.
    Grazie e buona giornata!

  2. virginiocn ha detto:

    Grazie per il puntuale e corretto appunto.
    Abbiamo tempestivamente corretto l’articolo e ci scusiamo per la dimenticanza.

  3. CHIARA ha detto:

    grazie a voi! buona giornata e buon lavoro!! Chiara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...