“di suoni, espressioni e voci”

Sarà Renzo Arato il 26 novembre ad inaugurare la prima edizione della rassegna teatral musicale “di suoni, espressioni e voci“, organizzata da Hastarte per valorizzare Spazio San Giovanni e proporre un modo nuovo per approcciarsi all’arte sacra.

Una rassegna che conta 3 appuntamenti tra novembre e dicembre 2010: come detto Renzo Arato inaugurerà l’evento con il suo spettacolo teatrale “Il Cantico dell’ultimo volo”, ispirato alla vita di San Giuseppe da Copertino, scritto e interpretato dall’artista astigiano per la prima volta nella sua città natale.

Il 4 dicembre sarà la volta dell’Isitituto Diocesano Liturgico Musicale con il concerto per organo e orchestra di musiche settecentesche: Mozart, Haendel, Haydn, Sammartini riproposti dall’ensamble astigiana che proporrà all’organo Daniele Ferretti, maestro musicale astigiano.

Infine la rassegna si concluderà con un concerto per coro e voci soliste che vedrà in scena un gruppo di giovani cantori torinesi, il coro G. Si affronterà un viaggio senza tempo alla scoperta dei tradizionali canti natalizi di tutto il mondo, dal ‘500 ai giorni nostri.

Venerdì 26 novembre | Renzo Arato

Il cantico dell’ultimo volo | ingresso euro 7

Sabato 4 dicembre | Istituto Diocesano Liturgico Musicale

Il repertorio per organo e orchestra del ‘700 | ingresso libero

Sabato 11 dicembre | Coro G

Concerto natalizio per coro e voci soliste | ingresso € 7,00

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Succede ad Asti. Contrassegna il permalink.